Caro Babbo Natale, vuoi assaggiare i miei biscotti?

Te li ho preparati dolci e speziati, come piacciono a te.
E io cosa vorrei?


Che questo 2017 rimanesse impresso nella mia mente a lungo.
Che fosse l’inizio di tutto, un inizio bellissimo.
La tranquillità della neve, il silenzio attorno e l’aria di montagna che mi schiarisce le idee.
Che questo primo Natale via da casa, con il Dottore al fianco e Blue sulla coperta a pois sia il primo di una lunga sfilza.
Che l’atmosfera di dicembre, fatta di arance e cannella, attesa e serenità si dilunghi per tutto il 2018.
Imparare a vivere più il presente e pensare meno a come sarebbe se, cosa avrei fatto, cosa potrei diventare.
Far pace con il mio femminile.
Ripararmi dalle difficoltà quotidiane e godere dei piccoli piaceri e doni che ho.
Ripetermi più spesso che sono fortunata. Per il mio amore, per la mia vita, per la mia famiglia.
Ti sto chiedendo troppo?

Anche se non puoi portarmi tutto questo io vivrò per questo.
Nel frattempo puoi gustarti i miei biscottini.

I miei biscotti speziati per te, Babbo Natale

Cosa serve

  • 300 g di farina di farro
  • 130 g di burro buono freddo
  • 70 g di zucchero di canna ridotto a velo
  • 70 g di miele (o melassa)
  • 1 tuorlo
  • 2 g di zenzero in polvere
  • 2 g di cannella in polvere
  • 1 g di chiodi di garofano
  • 1 g di noce moscata in polvere
  • 2 g di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale

Come si preparano

Per prepararti i biscotti, Babbo Natale, ho lavorato il burro freddo a cubetti con la farina fino a ottenere un composto sabbioso. Ho poi unito il miele, il tuorlo, lo zucchero, le spezie e il bicarbonato. Ho impastato bene, fino ad ottenere un impasto omogeneo. L’ho fatto riposare in frigorifero per un’ora.

Ho steso poi l’impasto con il matterello, fino a uno spessore di 4 mm. Con i miei tagliabiscotti preferiti ho ricavato le sagome dei tuoi biscotti. Ti piacciono di più le stelline o gli omini? Ho disposto i biscotti su una teglia rivestita da carta da forno e li ho infornati a 180° per circa 13-14 minuti. Io li ho voluti decorare con granella di pistacchi e nocciole e pinoli, spero ti piacciano! Eventualmente scrivimi in una nota quali sono i tuoi gusti preferiti, così l’anno prossimo adatterò la ricetta!

F.  

Zen Pasta natalizia
Una domenica d’autunno, un castagnaccio