Ragù di lenticchie per condire un primo piatto. Ovvero pasta e legumi, un’unione perfetta!

I legumi sono ricchi di proteine e il loro consumo andrebbe incrementato. Attenzione però! Erroneamente si cucinano i legumi come fossero un contorno a un piatto proteico: spezzatino e piselli; cotechino e lenticchie; merluzzo e fagioli…

Facendo così si sbaglia: i legumi, essendo un alimento proteico, non andrebbero abbinati a un secondo piatto, ma bensì a dei cereali, creando dei piatti unici.

lenticchie

Ragù di lenticchie, la ricetta

 

Cosa serve

  • 200 g lenticchie
  • 500-600 ml passata di pomodoro
  • 200 g mix di sedano, carote e scalogno a piacere
  • origano
  • alloro
  • pepe nero
  • sale

Come si prepara

In una casseruola ho fatto rosolare il trito di verdure (carota, scalogno, sedano..) in un cucchiaio di olio (proprio come farei per un risotto) e ho aggiunto poi le lenticchie facendole tostare. Ho aggiunto l’acqua fino a coprirle e le ho fatte cuocere per una trentina di minuti a fuoco lento.

Quando si saranno ammorbidite (ma non ancora sfaldate) ho versato la passata di pomodoro e (se necessario) mezzo bicchiere di acqua. Ho lasciato cuocere altri 10-15 minuti, aggiungendo sale, pepe e aromi (origano, alloro…). Le lenticchie preparate in questo modo possono essere usate per condire un primo piatto: perfetti i fusilli o le conchiglie integrali!

Volendo se ne può preparare in abbondanza per congelarne in parte e averlo a disposizione quando si arriva a casa all’ultimo minuto: un comodo salva-cena!

Il bello di questo ragù di lenticchie è che potete personalizzarlo come più preferite, aggiungendo diverse spezie ed erbe aromatiche. La pasta che preferisco usare per preparare questo piatto è quella di formato medio-grande: fusilli, tortiglioni oppure conchiglie. Al dente, ovviamente!!

Quali sono le vostre ricette preferite? Scrivete nei commenti 😉

F.

Farinata di ceci perfetta
Un banana bread buonissimo